Levigatrici

Le levigatrici sono gli attrezzi per eccellenza quando si parla di rendere perfette e completamente definite le superfici, a partire dal legno passando per la ceramica, il metallo, il marmo, il cartongesso o qualsiasi altro materiale.

Per quanto la loro versatilità debba essere considerata come un importantissimo pregio, dobbiamo dire che esistono levigatrici dalle più svariate caratteristiche strutturali, che le rendono più o meno adatte a seconda del contesto e delle occasioni d’uso. Facciamo qualche esempio concreto.

Prima di comprare una levigatrice bisogna avere ben chiara la distinzione tra modelli professionali e modelli hobbistici, perché i primi sono naturalmente più performanti, resistenti e probabilmente duraturi, ma hanno anche un costo decisamente superiore; quindi bisogna decidere bene a priori qual è il rapporto qualità/prezzo ottimale rispetto alle proprie esigenze.

Restando in tema di esigenze che la levigatrice deve soddisfare, possiamo elencare altre caratteristiche interessanti che influenzano la scelta del modello. Ad esempio:

  • Potenza, espressa in numero di Watt. Più è alto questo numero maggiore è la potenza dello strumento. Inutile dire che anche la potenza necessaria è direttamente proporzionale al tipo di lavoro che si deve affrontare e all’intensità dello stesso.

  • Tipologia di alimentazione. Tra i modelli principali possiamo identificare levigatrici elettriche, a batteria e ad aria compressa. Ognuno di essi presenta pro e contro. Quelle elettriche, ad esempio, sono senza dubbio le più performanti e possono essere usate sia in condizioni di lavoro intenso che per un semplice hobby. Hanno il solo “svantaggio” di dover essere necessariamente collegate ad una presa per funzionare. Di contro va detto che le levigatrici pneumatiche (o ad aria compressa) e quelle a batteria, alla comodità di impiego associano performance peggiori e il rischio di restare senza carica (di aria o nella batteria) prima di aver completato il lavoro.

  • Con o senza aspiratore. Si tratta di un sacchetto collegato alla levigatrice che raccoglie le polveri prima che le stesse si disperdano nell’ambiente.

Infine è giusto elencare alcuni dei principali modelli di levigatrici, che si differenziano soprattutto in base alla lima (o nastro) usato per levigare. Abbiamo quindi:

  1. Levigatrici a nastro

  2. Levigatrici orbitali

  3. Levigatrici rotorbitali

  4. Levigatrici da banco

  5. Levigatrici palmari

  6. Levigatrici a delta

  7. Levigatrici a giraffa

  8. Levigatrici a rullo abrasivo

  9. Levigatrici multifunzione

Milwaukee smerigliatrice angolata a 90° M12 FDGA-422B
  • -5%
Ultimi articoli in magazzino
Utensili a batteria

Milwaukee smerigliatrice angolata a 90° M12 FDGA-422B

Milwaukee tools
4933471439
390,40 € 410,95 € IVA incl.
smerigliatrice angolata a 90° Fornita 1 batteria da 2.0Ah, 1 batteria da 4.0Ah e il caricabatteria ideale per: meccanici, carrozzieri e privati
Visualizzati 1-2 su 2 articoli

Filtra per

Prezzo
Produttori
Di più... Di meno
Filtro